Conclusi i lavori dell’Unità di apprendimento interdisciplinare per classi parallele, 4^ A e 4^ B eno, "AMBIENTE E TERRITORIO: benessere personale, sociale, economico e ambientale”

Data:

giovedì, 23 giugno 2022

Argomenti
Notizia
IMG-20220530-WA0009 (2).jpg

Conclusi i lavori dell’Unità di apprendimento interdisciplinare per classi parallele, 4^ A e 4^ B eno, "AMBIENTE E TERRITORIO: benessere personale, sociale, economico e ambientale”

Dalla conoscenza del territorio alla realizzazione del menù

 

Conoscere le eccellenze del territorio e metterle sapientemente in tavola attraverso un percorso di sei portate, made in Piemonte, da lustrarsi gli occhi e far gioire i palati più esigenti, grazie alla lavorazione di materie prime locali uniche.

Il menù, realizzato dagli allievi della 4 A e 4 B del corso di Cucina nell’ambito del ristorante didattico, è stato il culmine di un’attività didattica transdisciplinare (UdA) che ha messo a fattor comune il tema dell’ambiente, del territorio e del benessere in tutte le sue sfaccettature. Gli allievi, oltre a realizzare un menù equilibrato dal punto di vista nutrizionale e sostenibile dal punto di vista ambientale, nelle settimane precedenti, hanno esplorato il territorio grazie all’attività di Orienteering. Hanno conosciuto il lavoro delle mondariso, immerse nell’acqua per ore con la schiena curva per una paga da fame; hanno quindi analizzato il dettato Costituzionale in fatto di lavoro e di diritti del lavoratore. Hanno poi svolto l’attività di Geocaching, una speciale caccia al tesoro dal taglio artistico-culturale. Una classe, inoltre, ha documentato la Novara del Risorgimento, le cui strade, piazze, baluardi e le numerose statue sono un omaggio a chi ha fatto l’Unità d’Italia; mentre l’altra ha letto “Terra d’acque” del noto scrittore Sebastiano Vassalli. 

Per tutto questo, i docenti delle classi e gli allievi ringraziano gli chef esperti che, con entusiasmo, hanno seguito il progetto didattico, Chef Arena Roberto, Chef Campanella Manuel e lo Chef Ridoni Matteo. Si ringraziano inoltre le aziende del territorio che con un’incredibile disponibilità hanno ospitato i ragazzi, aprendo le loro aziende, mostrando il processo produttivo e mettendo a disposizione i loro prodotti, poi diventati protagonisti del ristorante didattico. Un sentito grazie va quindi a Caseificio Sì Invernizzi, Cascina Canta, Zafferaia-Azienda agricola il Pozzaccio, Cascina Fornace, Cascina Caccia,  Caseificio latteria di Cameri e all’Associazione Polisportiva Vercellese 2020 ASD (Orienteering). Grazie anche alla rappresentanza dei genitori che ha visto in azione i ragazzi in una prova di realtà a tutti gli effetti e alla Dirigente Scolastica per fare in modo che la scuola sia un luogo di crescita culturale, professionale e personale.

Link alla  galleria fotografica